Industry 4.0: una rivoluzione senza precedenti

Industry 4.0: una rivoluzione senza precedenti

 

Le rivoluzioni industriali del passato, sebbene abbiano portato indiscutibili progressi a lungo termine nel campo della scienza e della tecnologia, hanno provocato incommensurabili sofferenze alla popolazione del loro tempo sotto forma di perdita di posti di lavoro e sovvertimento sociale.

L'invenzione della "Giannetta" nel 1770 e la successiva introduzione nelle fabbriche di questa macchina filatrice provocarono un notevole sconvolgimento nell'industria tessile. Dato che una sola "Giannetta" poteva svolgere il lavoro di otto persone, i lavoratori del settore erano furenti per la sua introduzione e lo spettro della disoccupazione era fonte di costante preoccupazione.

Facciamo un salto nel presente: in alcuni settori si teme che nell'epoca di Industry 4.0 si rivivranno una simile incertezza e un analogo sconvolgimento poiché ancora una volta le tecnologie rivoluzionano la fabbrica. Tuttavia, diversamente dalle rivoluzioni tecnologiche del passato, Industry 4.0 non sostituisce i posti di lavoro degli esseri umani con la tecnologia, bensì li trasforma.

Con Industry 4.0 si assiste all'introduzione delle tecnologie intelligenti e dell'intelligenza artificiale (AI) sul posto di lavoro per aiutare la forza lavoro umana, non per rimpiazzarla. I robot collaborativi (cobot) ne sono un esempio.

I cobot sono diventati una proposta interessante per le piccole e medie imprese che cercano di aggiungere l'automazione ai propri processi di produzione. Come si desume dal loro nome, i cobot sono destinati a interagire con la forza lavoro umana in un ambiente di lavoro condiviso e sono costruiti per essere più piccoli, più leggeri e più sicuri dei consueti robot industriali.

Negli stabilimenti si usano cobot capaci di lavorare accanto all'uomo o direttamente con lui per contribuire a migliorare la produttività in vari compiti tra cui sollevamento, assemblaggio, ispezione o movimentazione di materiali pericolosi.

Potenziare uno stabilimento per l'impiego di cobot unitamente alle attrezzature già in possesso e alla forza lavoro umana è una proposta interessante per molte aziende, che però richiede investimenti selettivi e un'attenta gestione dell'obsolescenza.

Inoltre, l'affermazione della produzione additiva (AM) nell'ambito di Industry 4.0 porterà alla creazione di più posti di lavoro altamente qualificati nell'industria manifatturiera. Questa tecnologia ha portato a una libertà pressoché illimitata per i progettisti, rendendo possibile la produzione di componenti ottimizzati leggeri altrimenti impossibili da realizzare utilizzando le consuete tecniche di produzione. Ciò può dimostrarsi solo un bene, sia per le aziende sia per i consumatori.

L'AM ora viene utilizzata in molteplici settori industriali, dall'industria aerospaziale alla produzione di dispositivi medici. Il ricorso all'AM nel campo della fabbricazione di dispositivi medici sta portando a soluzioni più efficaci in ambito sanitario. Negli ultimi anni, in effetti, gli impianti realizzati mediante produzione additiva sono diventati sempre più diffusi e tutto lascia presagire che tale tendenza sia destinata a proseguire. Ciò dimostra che Industry 4.0, oltre a trasformare il posto di lavoro, sta già avendo un impatto positivo incommensurabile sulla vita delle persone.

La Giannetta era stata progettata per sostituire la forza lavoro umana durante la Rivoluzione industriale, i cobot invece sono pensati per collaborare con i lavoratori e operare al loro fianco. Questa è la principale differenza tra Industry 4.0 e le rivoluzioni tecnologiche del passato.

Se siete interessati ad approfondire l'argomento gestione dell'obsolescenza, andate alla pagina https://www.euautomation.com/boom per leggere il Libro della Gestione dell'Obsolescenza di EU Automation che vi guiderà nelle sette fasi per la gestione dell'obsolescenza.

Rivista

Articoli Collegate

Torna in cima
Torna in cima
[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Utilizziamo i cookie per assicurare la corretta funzionalità e la sicurezza del nostro sito. Cliccando su “Accetta tutti i cookie” ci permetti di fornirti la miglior esperienza possibile.", "general.cookie_privacy": "EU Automation utilizza i cookie", "general.cookie_policy": "Informativa sui cookie", "general.cookie_dismiss": "Accetta tutti i cookie" }]