affari

agosto 10, 2021

4 min per la lettura

Nuove tendenze nella gestione della catena di approvvigionamento per i produttori.
Nuove tendenze nella gestione della catena di approvvigionamento per i produttori.

Tre tendenze nella gestione della catena di approvvigionamento

Il 2020 è stato un anno difficile per l'industria in generale. Ha messo in evidenza numerose vulnerabilità dei nostri modelli di business, ma ha anche generato nuove tendenze e rivoluzionato i processi produttivi.

Mancanza di sicurezze e pesanti interruzioni stanno spingendo le aziende a ripensare le proprie strategie legate alla catena di approvvigionamento. Da un maggiore interesse per la sostenibilità ai vantaggi del reshoring e alle catene di approvvigionamento flessibili, vi sono alcune tendenze di cui i produttori dovrebbero tenere conto per aumentare le possibilità di raggiungere il successo nel tentativo di riprendersi dagli effetti della pandemia.

Svolta green

Considerando che elettricità e trasporti contribuiscono in larga misura alle emissioni di gas serra, la logistica green sta diventando una delle principali nuove tendenze nella gestione della catena di approvvigionamento (SCM). I magazzini ecosostenibili con sistemi di gestione a energia pulita stanno rapidamente acquisendo popolarità tra i proprietari di impianti e i produttori.

Gli incentivi green non solo contribuiscono alla salvaguardia ambientale, ma consentono anche di generare maggiori profitti e fidelizzare i clienti. Uno studio del 2018 svolto da Nielsen, chiamato non a caso Sustainability Sells: Linking sustainability claims to sales (La sostenibilità vende: collegare i principi di sostenibilità alle vendite), ha rilevato che oltre il 60% dei clienti era disposto a pagare di più per avere accesso a prodotti sostenibili.

Per questo motivo i sistemi di gestione energetica rappresentano il modo migliore per monitorare e ridurre i consumi. Integrando semplicemente termostati, timer e contatori per tutte le utenze, dall'elettricità al gas, dalla produzione di calore all'acqua, le aziende possono usare solo la quantità di energia che serve loro, tagliando gli sprechi. Questo metodo è facile e autonomo; richiede infatti un intervento umano minimo e rappresenta il modo ideale per ridurre i costi.

Il reshoring rappresenta una strategia essenziale

La pandemia di COVID-19 ha rafforzato la tendenza al reshoring della produzione. Negli anni '80 la gestione della catena di approvvigionamento si concentrava sull'ottimizzazione attraverso il taglio dei costi, portando le aziende a ricercare manodopera a buon mercato in diverse parti del mondo.  La pandemia ha evidenziato la fragilità delle catene di approvvigionamento globali e l'attendibilità dei fattori umani. Le ansie collegate a spostamenti, carenze di risorse e restrizioni che gravano sui fornitori hanno spinto sempre più produttori a riportare la produzione in patria.

Le aziende che decidono di migrare la propria produzione avranno bisogno di strumenti efficaci per la gestione delle catene di approvvigionamento in modo da aumentare la tracciabilità e l'accuratezza delle operazioni nonché prevenire una gestione incorretta delle merci. Secondo un'analisi di Deloitte, le tecnologie avanzate come l'intelligenza artificiale, i dispositivi connessi all'IoT, le reti 5G e le catene di approvvigionamento digitale sono essenziali per anticipare e rispondere alle sfide future.

L'agilità è la chiave

A parte l'attuale pandemia, eventi imprevisti come disastri naturali, conflitti internazionali o problemi nel commercio mondiale sono aspetti ingovernabili. Per essere resilienti, le catene di approvvigionamento devono restare agili e rispondere a un contesto in rapido cambiamento.

Le soluzioni di modellazione della catena di approvvigionamento possono contribuire a prevedere gli scenari futuri, ma le aziende devono anche essere flessibili e dare priorità alla collaborazione. EU Automation ha magazzini in tre continenti e una rete globale di fornitori. Questa strategia vincente aiuta i produttori a ottenere i componenti nei tempi desiderati, indipendentemente dall'instabilità generata dalla pandemia. I componenti per l'automazione sono consegnati nel più breve tempo possibile, aiutando i produttori a evitare i tempi di fermo.

La pandemia mondiale ha senza dubbio modificato le caratteristiche della gestione della catena di approvvigionamento aprendo la strada a nuove tendenze nel settore. Dalla necessità di adottare un approccio ecosostenibile all'importanza dell'agilità e del reshoring, il settore deve evolversi continuamente per restare competitivo e ottenere il supporto dei clienti.

Per maggiori informazioni sui servizi e i fornitori di EU Automation visitare il nostro sito web www.euautomation.com.

Articoli Collegate

Torna in cima
Torna in cima
[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Utilizziamo i cookie per assicurare la corretta funzionalità e la sicurezza del nostro sito. Cliccando su “Accetta tutti i cookie” ci permetti di fornirti la miglior esperienza possibile.", "general.cookie_privacy": "EU Automation utilizza i cookie", "general.cookie_policy": "Informativa sui cookie", "general.cookie_dismiss": "Accetta tutti i cookie" }]