#tecnologia/

luglio 05, 2019

4 min per la lettura

Trasformare i robot in un'opzione facile

Trasformare i robot in un'opzione facile

Grazie all'introduzione dei robot, le faccende domestiche sono destinate a diventare un ricordo del passato? Non ancora, purtroppo. Anche se sta aumentando la popolarità dei robot aspirapolvere, non abbiamo ancora a disposizione un assistente personale che completi tutti i nostri noiosi obblighi domestici. Per poter svolgere questo ruolo, il robot deve essere in grado di lavorare in modo affidabile in ambienti imprevedibili e, soprattutto, il padrone di casa deve avere la possibilità di programmarlo facilmente.

Oltre ai robot aspirapolvere, gli ingegneri hanno sviluppato anche robot che piegano la biancheria. Tra gli esempi possiamo citare Laundroid, che impiega quattro minuti per piegare un capo, e l'aiutante di Rethink Robotics, che ne impiega 15. Mentre per un umano piegare la biancheria è un compito banale, programmare un robot per questo compito è incredibilmente difficile, per questo una macchina impiega un tempo così lungo per la sua esecuzione. Con queste velocità, l'opzione di affidare il compito a un robot non sembra praticabile:  un umano potrebbe svolgerlo in modo notevolmente più rapido.

Molte delle barriere che ostacolano l'implementazione dei personal robot in ambiente domestico si ripresentano quando si tratta di introdurre i robot industriali nella fabbriche. I robot collaborativi e le piattaforme mobili offrono evidenti vantaggi in termini di velocità, accuratezza e ripetibilità ma l'implementazione e la programmazione sono operazioni complesse che scoraggiano molte piccole e medie imprese (PMI).

Le piccole imprese potrebbero non avere le competenze interne per incorporare i robot in modo efficace oppure potrebbero non avere risorse sufficienti per immettere costantemente le istruzioni in un dispositivo. Se si considera un robot con sei livelli di libertà, l'operatore deve posizionarlo in sei direzioni diverse. Se l'ambiente cambia o se il robot deve eseguire più compiti, programmarlo per eseguire in modo intensivo ciascuna applicazione può essere un'opzione impraticabile: potrebbe semplicemente non essere abbastanza flessibile.

Semplificazione

Per ampliare l'accessibilità dei robot a un maggior numero applicazioni oltre ai tradizionali usi nel settore automobilistico e nella produzione elettronica, molti costruttori di robot si stanno concentrando sulla massima semplificazione possibile della tecnologia per gli utenti. Universal Robots (UR) ha collaborato con Robotiq per contribuire a dotare le PMI di robot collaborativi, facilitando l'uso e la programmazione dei robot.  UR offre programmi integrati per aiutare a configurare gli aspetti di base, come Pallet Wizard che spiega dettagliatamente agli utenti come programmare il prelievo e il posizionamento degli oggetti in soli 30 minuti.

Anche la startup Southie Autonomie sta contribuendo a rendere più facile la programmazione dei robot attraverso lo sviluppo di un'interfaccia a puntatori per programmare un robot in pochi secondi. Il puntatore, noto come la "bacchetta magica", mostra ai robot cosa fare in pochi secondi senza spiegare come farlo. Questa tecnologia migliora la flessibilità rendendo quindi più facile giustificare l'investimento in un robot, in particolare per le aziende di dimensioni più piccole.

Anche Energid offre strumenti che consentono all'utente di programmare facilmente un robot per compiere una determinata azione. Il kit di sviluppo software Actin 5, ad esempio, aiuta gli sviluppatori a progettare, modellare e controllare sistemi robotici che facilitano la realizzazione di applicazioni avanzate. L'obiettivo dell'azienda è fare in modo che chiunque possa usare il kit, senza alcuna conoscenza di programmazione avanzata. Il kit aiuterà anche gli utenti a comunicare con i robot in tempo reale così da riuscire ad apportare cambiamenti eventualmente necessari mentre il compito è in esecuzione, aggiungendo tutta la flessibilità necessaria.

Rendere i robot più facili da utilizzare sarà il segreto per sbloccarne il pieno potenziale. Forse un giorno potrete avere un robot che svolge le vostre faccende domestiche, se sarete in grado di mostrargli come fare.

Articoli Collegate.

[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito.", "general.cookie_learnmore": "Ulteriori informazioni", "general.cookie_dismiss": "Fatto!" }]