#affari

novembre 28, 2018

4 min per la lettura

La sicurezza nei numeri

La sicurezza nei numeri

I pinguini imperatore si stringono l'uno contro l'altro per condividere il calore e proteggersi vicendevolmente durante le rigide tempeste antartiche. Fortunatamente, i pinguini non sono gli unici che possono trarre benefici dall'unirsi in gruppo.

Si parla di clustering quando aziende che operano nello stesso settore si concentrano in una data area geografica. Non accade per caso: le imprese possono trarre numerosi vantaggi dalla scelta di posizionarsi vicino a organizzazioni o aziende simili che fanno parte della loro catena di approvvigionamento. La concentrazione delle risorse implica la riduzione dei costi di trasporto delle merci e un incremento complessivo in termini di produttività ed efficienza.

Il facile accesso alle risorse costituisce un aspetto essenziale, soprattutto in caso di fermo dell'impianto  dovuto alla necessità di reperire un ricambio. Il clustering aiuta i produttori a ottenere velocemente le risorse ed EU Automation è presente in tutto il mondo per garantire un facile accesso alle parti di ricambio obsolete.

Grazie al clustering le imprese possono essere competitive rispetto ad altre situate nelle immediate vicinanze e osservare il comportamento della concorrenza, che si tratti dell'introduzione di nuove tecnologie, dell'adozione di nuovi modelli di business o dell'offerta di nuovi servizi. La stretta vicinanza della concorrenza stimola le imprese al miglioramento, determinando così i progressi del settore.

Un ulteriore vantaggio del clustering è dato dal fatto che l'area richiama un gran numero di lavoratori qualificati e clienti, dando impulso all'economia locale e aiutando, nel contempo, le imprese a mantenere fiorente la propria attività.

Nel 2016, il governo indiano ha reso noto il finanziamento in corso per lo sviluppo di un cluster di produzione elettronica nell'area industriale di Shendra Five Star. Mentre i paesi in via di sviluppo riconoscono chiaramente i vantaggi economici del clustering, attualmente i cluster di produzione più avanzati si trovano nei paesi sviluppati.

Silverstone, Regno Unito

Un report pubblicato nel 2016 rivelava che circa 4.000 aziende operanti nel campo dell'ingegneria di precisione erano ubicate a non più di un'ora di distanza dal circuito per le competizioni motoristiche di Silverstone. Queste aziende servono vari settori manifatturieri tra cui aerospaziale, automobilistico, elettronico e sport motoristici.

La comunità locale apprezza il suo cluster industriale e i benefici economici che ne derivano. Per supportare la crescita dell'industria locale e attrarre investimenti, è stata costituita un'organizzazione senza scopo di lucro, denominata Silverstone Technology Cluster.

Silicon Valley, Stati Uniti

Il cluster tecnologico della Silicon Valley, in California, è nato negli anni '90 quando nell'area stavano emergendo molte aziende operanti nel campo delle tecnologie informatiche. La concentrazione di competenze e risorse ha richiamato molte start-up tecnologiche che hanno innescato un effetto domino in cui le aziende consolidate hanno ampliato i loro uffici nella regione e molte aziende si sono trasferite nell'area.

La Silicon Valley è il luogo in cui sono stati sviluppati il primo microprocessore e il primo microcomputer ed è ora nota come centro mondiale di innovazione tecnologica. Ospita molte tra le più grandi società per azioni high-tech del mondo, tra cui Apple, Chevron e Cisco System oltre a migliaia di start-up.

Shenzhen, Cina

Si era soliti ritenere che Shenzhen fosse una regione povera della Cina, ma negli ultimi 30 anni si è sviluppata fino a diventare un polo manifatturiero noto come la Silicon Valley cinese. La regione ospita 30.000 aziende che operano nel settore della scienza e della tecnologia, compresi i produttori di elettronica Apple, Hewlett-Packard, IBM e Foxconn.

Shenzhen dispone di una moderna infrastruttura di spedizione e la sua vicinanza al confine tra Cina e Hong Kong favorisce un'eccellente connettività con il resto del mondo. Il governo supporta e incoraggia l'investimento nel cluster industriale offrendo esenzioni fiscali per imprenditori e aziende che contribuiscono ad attrarre lavoratori qualificati nella regione.

Come i pinguini, anche i produttori credono nel concetto di sicurezza nei numeri. Negli ultimi anni, il settore manifatturiero ha compiuto enormi progressi e ha visto l'inizio della quarta rivoluzione industriale. Questo, forse, è in parte dovuto alla spinta competitiva che le aziende hanno guadagnato optando per il clustering.

[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito.", "general.cookie_learnmore": "Ulteriori informazioni", "general.cookie_dismiss": "Fatto!" }]