affari

marzo 16, 2022

5 min per la lettura

La gestione del ciclo di vita dei vostri componenti
La gestione del ciclo di vita dei vostri componenti

Gestione dell'obsolescenza — perché dovreste smettere di procrastinare

Di tanto in tanto capita a tutti di rimandare compiti che non abbiamo voglia di svolgere. Secondo le statistiche, infatti, procrastinare è un'abitudine molto comune: il 25% della popolazione adulta ritiene che sia un tratto della personalità. Tuttavia, quando si tratta di apparecchiature industriali, ci sono alcune cose che non è possibile rimandare.

Le apparecchiature industriali sono progettate per resistere a decenni di funzionamento, motivo per cui alcuni sistemi di controllo installati negli anni '80 funzionano ancora in modo affidabile. Tuttavia, le apparecchiature esistenti potrebbero presentare alcune sfide che devono essere affrontate con attenzione prima che si verifichi un disastro. A tal proposito, è indispensabile tenere traccia dei cicli di vita delle apparecchiature e prestare attenzione ai rischi associati ai sistemi che diventano obsoleti.

Come per tutti i compiti che richiedono un'attenta pianificazione, i produttori potrebbero essere tentati di procrastinare e far funzionare i loro beni fino alla rottura. In base alla nostra esperienza, ciò non è dovuto a negligenza, ma alla necessità di mantenere la continuità della produzione al fine di rispettare scadenze sempre più ravvicinate. Di conseguenza, i tecnici della manutenzione potrebbero essere consapevoli del fatto che un componente fondamentale dell'apparecchiatura ha raggiunto la fine del proprio ciclo di vita, ma l'azienda potrebbe non avere piani concreti per affrontare e gestire i problemi che inevitabilmente sorgeranno.

Il primo è che, man mano che modelli più recenti vengono immessi sul mercato, i ricambi disponibili per le apparecchiature esistenti saranno sempre meno. In questo caso, i produttori dovranno collaborare con un fornitore specializzato in componenti per l'automazione obsoleti per evitare il rischio di acquistare da fonti inaffidabili. 

Proprio come le parti di ricambio, anche le competenze possono diventare obsolete. Quindi, un altro problema comune è che, man mano che le macchine diventano obsolete, sarà più difficile trovare personale ed esperti esterni in grado di fornire consulenza e assistenza nella manutenzione. Infine, anche la conformità normativa può diventare un problema dato che i requisiti per la salute e la sicurezza, l'efficienza energetica e le emissioni cambiano con il passare del tempo. 

Agire subito

Monitorare i cicli di vita delle apparecchiature e sapere quali beni hanno raggiunto una fase critica nella loro vita operativa attiva può aiutare i produttori a pianificare il futuro. Ad esempio, queste informazioni supporteranno il processo decisionale relativo alla manutenzione, al rinnovo e alla sostituzione delle apparecchiature, che dovrebbe essere riportato nel budget di spesa annuale in modo che i produttori possano evitare spese impreviste in caso di guasti ai macchinari esistenti.

Il monitoraggio attivo del ciclo di vita inizia con una verifica completa delle apparecchiature. I produttori devono registrare la data di installazione di ciascuna macchina, la vita utile prevista — che dovrebbe basarsi sui dati forniti dal produttore delle apparecchiature originali (OEM) — e le condizioni attuali. Queste informazioni da sole possono costituire la base per un semplice programma di gestione dell'obsolescenza. 

Ulteriori informazioni, come le riparazioni effettuate in passato, i costi operativi e il consumo energetico, possono essere utili per trarre ulteriori informazioni, ad esempio per calcolare il costo totale di proprietà (CTO) e confrontarlo con quello di altri modelli disponibili. 

Queste informazioni possono essere semplicemente raggruppate in un foglio di calcolo Excel per pianificare una routine di manutenzione completa ed evitare tempi di inattività non pianificati. Tuttavia, quando si tratta di apparecchiature esistenti, la manutenzione periodica potrebbe non bastare e i produttori dovrebbero essere preparati in caso di guasto dei loro beni. Ecco perché è anche consigliabile aggiungere informazioni utili per le riparazioni di emergenza, come i dati di contatto dei fornitori che possono fornire rapidamente le parti di ricambio, se necessario. 

Questi semplici passaggi possono richiedere un paio di giorni di intensa pianificazione, ma possono far risparmiare milioni in tempi di inattività non pianificati. Anche se procrastinare è una tendenza umana comune, non dovrebbe trovare spazio nella gestione dell'obsolescenza. 

Per ulteriori consigli sulla gestione delle apparecchiature industriali esistenti e per scegliere tra una vasta gamma di componenti di ricambio nuovi, ricondizionati e obsoleti, visitate il sito www.euautomation.com.

Articoli Collegate

Torna in cima
Torna in cima
[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Utilizziamo i cookie per assicurare la corretta funzionalità e la sicurezza del nostro sito. Cliccando su “Accetta tutti i cookie” ci permetti di fornirti la miglior esperienza possibile.", "general.cookie_privacy": "EU Automation utilizza i cookie", "general.cookie_policy": "Informativa sui cookie", "general.cookie_dismiss": "Accetta tutti i cookie" }]