automazione

giugno 27, 2019

5 min per la lettura

Dare forma al futuro dell'IoT industriale

Dare forma al futuro dell'IoT industriale

Secondo un recente report di Zion Market Research, si prevede che il mercato globale dell'Internet industriale degli oggetti (IIoT) raggiungerà un valore di 232 miliardi di dollari entro il 2023, con la regione Asia-Pacifico (APAC) che farà registrare i massimi livelli di crescita.  Dato che questa tendenza di crescita continua ad avanzare in diverse attività industriali, ci si domanda cosa riservi il futuro per l'IIoT.

La crescente implementazione dell'IIoT nel mercato manifatturiero può potenzialmente offrire alle aziende un modo per migliorare la visibilità nelle attività industriali, creando una percezione accurata e consapevole di ogni singolo passaggio del ciclo e del processo di produzione in tempo reale.

Le aziende stanno già beneficiando dell'implementazione delle reti IIoT attraverso la manutenzione predittiva e il miglioramento della sicurezza che, in ultima analisi, portano a un aumento di connettività, scalabilità, risparmio sui costi ed efficienza.

Fusione di tecnologie

Se da una parte IIoT e intelligenza artificiale (AI) hanno un ruolo fondamentale nel dare forma al futuro tecnologico e industriale, dall'altra è innegabile che la loro fusione potrebbe dare vita a una combinazione incredibilmente potente. Nella regione APAC questa possibilità non è passata inosservata, infatti le società informatiche come Fujitsu iniziano già a investire risorse per perseguire la simbiosi tra IIoT e AI.

L'AI inizierà a comporre il ciclo di produzione con modalità attualmente non perseguibili. Le collaborazioni tra AI e IIoT consentono di raccogliere e analizzare velocemente i big data dando loro un senso in modo accurato per poi destinare queste informazioni alla risoluzione dei problemi nel mondo reale. Infine, questa combinazione aiuterà a progettare reti IoT più efficienti garantendone una capacità adeguata ed evitando di sovraccaricare il sistema, sviluppando la comprensione dei casi in cui l'aggiunta di dati non porta necessariamente a risultati migliori.

Poiché ambedue le tecnologie sono ancora agli albori del loro ciclo di sviluppo, la realtà è leggermente più complessa e richiede alle aziende di considerare il modo in cui vengono gestiti i sistemi esistenti. I costi per aggiornare o sostituire gli asset di lunga durata esistenti al fine di agevolare la comunicazione possono facilmente superare qualsiasi vantaggio prevedibilmente apportato alla produzione.

Tuttavia, un numero crescente di aziende sceglie di rimodernare le apparecchiature più datate mediante l'installazione di sensori, così da riuscire a soddisfare le necessità aziendali con un investimento più contenuto. Questo può comportare il rischio che le apparecchiature obsolete necessitino di aggiornamento o di una manutenzione ordinaria più frequente, questione che può essere risolta collaborando con un fornitore di parti industriali e componenti obsoleti come EU Automation.

Integrazione totale

Grazie al continuo progresso dell'apprendimento e della tecnologia M2M (machine-to-machine), la fabbrica smart è configurata per essere una rete intelligente e integrata di macchine wireless che effettuano analisi e collaborano per migliorare il ciclo di produzione.  La maggior parte di queste macchine lavora attualmente sulla linea di produzione ma aumentano rapidamente i dispositivi che operano in background connettendo ogni processo e ogni macchina nella catena di produzione.

Per fornire tutti i benefici dell'automazione industriale completa con una fabbrica smart, si rivelerà di fondamentale importanza una piattaforma efficace ed efficiente per la gestione dei dispositivi M2M in grado di assicurare una connettività omogenea a un ecosistema complesso e di condurre - in ultima analisi - all'automazione in tempo reale orientata all'efficienza.

Il passaggio a una fabbrica smart completamente integrata non solo ridurrà i costi lungo tutto il ciclo di produzione ma comporterà un'analisi e una modifica dei processi finalizzata a ottimizzare le efficienze che derivano dalle nuove informazioni ricavate dai processi e da altri input per creare un luogo di lavoro coerente ed economico con il minimo spreco.

L'IIoT è configurato per trasformare il panorama manifatturiero, che sta rapidamente avanzando e cambiando il volto del ciclo di produzione. Data la previsione secondo cui la regione Asia-Pacifico registrerà il più alto tasso di crescita annuale nei prossimi cinque anni, la progressiva adozione di tecnologie avanzate combinate con l'AI o la tecnologia M2M creerà una potente organizzazione fatta di efficienza e automazione in grado di tenere il passo con un settore in costante evoluzione.

Articoli Collegate

[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito.", "general.cookie_learnmore": "Ulteriori informazioni", "general.cookie_dismiss": "Fatto!" }]