tecnologia

ottobre 20, 2021

4 min per la lettura

Come affrontare la paura delle tecnologie emergenti.
Come affrontare la paura delle tecnologie emergenti.

Attraversare la cosiddetta "uncanny valley"

La teoria della valle perturbante fu introdotta dall'ingegnere robotico giapponese Masahiro Mori nel 1970 per spiegare la risposta emotiva della paura e persino del disgusto quando ci troviamo davanti a robot che sembrano quasi umani ma non lo sono abbastanza. Questo è solo un esempio di una reazione negativa alle tecnologie emergenti, ma esistono paure simili per altre tecnologie all'avanguardia.

Le persone possono temere l'ignoto ed essere riluttanti ad abbandonare la realtà esistente. Ad esempio, i lavoratori di una linea di produzione possono temere di essere sostituiti dai cobot. Secondo un report della società di analisi Oxford Economics, entro il 2030 i robot sostituiranno fino a 20 milioni di lavoratori nel settore manifatturiero di tutto il mondo. D'altro canto, la stessa relazione sottolinea che questo cambiamento non solo favorirà la crescita economica, ma creerà anche più posti di lavoro per i lavoratori umani.

Nonostante i vantaggi delle tecnologie emergenti, le persone sono ancora riluttanti ad accettare la nuova realtà. Quindi, cosa possono fare i produttori per cambiare questa percezione nel settore?

Illustrare i vantaggi

Ogni nuova ondata di automazione, dall'invenzione del motore a vapore all'avvento dei computer, ha fatto temere che la tecnologia avrebbe cambiato il mondo in peggio. Nonostante questi timori, ogni rivoluzione industriale ha portato numerosi vantaggi, tra cui un maggior numero di posti di lavoro e crescita economica. Si prevede che la quarta e la quinta rivoluzione faranno lo stesso.

Un modo per cambiare la percezione delle persone rispetto alle tecnologie emergenti è presentare loro i vantaggi più ovvi. Ad esempio, i nanorobot sono fondamentali per risolvere molti problemi di medicina, come eliminare le infezioni batteriche in pochi minuti o allungare la vita umana risolvendo i problemi a livello cellulare che incidono sull'età. Questi piccoli robot non sostituiscono i medici, ma li aiutano a lavorare in modo più efficiente.

In fabbrica, la nanotecnologia sta ispirando lo sviluppo di un apprendimento automatico ultra-efficiente che migliorerà la manutenzione predittiva per identificare i guasti in fase precoce e con maggiore precisione. Questo porterà a un'ulteriore riduzione dei tempi di fermo macchina non programmati e consentirà ai tecnici e ai responsabili di impianto di ordinare i ricambi da un fornitore di parti industriali prima si verifichi il guasto, risparmiando tempo e denaro.

Formare la forza lavoro

Quando si verifica una trasformazione, è normale che ciò causi preoccupazione nella forza lavoro. Per preparare i dipendenti, i produttori devono affrontare tutti i timori e spiegare il processo di transizione. Secondo un report di McKinsey, la probabilità che i dipendenti vivano un cambiamento tecnologico in modo positivo è di 3,5 volte maggiore se vengono presentati loro in anticipo gli esiti attesi. Conoscere gli obiettivi aziendali e i passaggi per conseguirli può aiutare le persone a comprendere perché le tecnologie intelligenti sono necessarie.

Allo stesso modo, i produttori potrebbero fornire ai propri lavoratori risorse di auto-aiuto, come guide di apprendimento o webinar, per educarli su come impiegare le tecnologie emergenti. In questo modo, accetteranno attivamente la trasformazione e sentiranno di farne parte. Ciò è particolarmente importante per i lavoratori più anziani, che hanno maggiori probabilità di temere il cambiamento, ma le cui competenze e conoscenze sono preziose per i produttori. Formarli sui vantaggi delle nuove tecnologie e su come utilizzarle per lavorare li farà sentire più sicuri, più a loro agio e più apprezzati.

Il progresso tecnologico sta avvenendo a ritmi rapidi e i produttori possono decidere se farne parte o ignorarlo. Una buona strategia per rimanere competitivi e aumentare la produttività è motivare la propria forza lavoro ad accettare le nuove trasformazioni. È giunto il momento di attraversare la "valle perturbante" nell'era della grande trasformazione digitale.

Per restare al passo con le ultime novità tecnologiche e manifatturiere, visitate il nostro Polo di conoscenze.

Articoli Collegate

Torna in cima
Torna in cima
[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Utilizziamo i cookie per assicurare la corretta funzionalità e la sicurezza del nostro sito. Cliccando su “Accetta tutti i cookie” ci permetti di fornirti la miglior esperienza possibile.", "general.cookie_privacy": "EU Automation utilizza i cookie", "general.cookie_policy": "Informativa sui cookie", "general.cookie_dismiss": "Accetta tutti i cookie" }]