automazione

febbraio 03, 2021

5 min per la lettura

La produzione alimentare in un mondo in costante evoluzione
La produzione alimentare in un mondo in costante evoluzione

Agricoltura automatizzata

L'agricoltura è una pratica millenaria che nel tempo si è evoluta in modo ben definito. Dall'addomesticamento degli animali da traino per rendere più efficiente l'aratura, fino ai trattori diesel, l'agricoltura marcia verso il futuro. Cosa attende dunque questo settore, soprattutto alla luce della crisi climatica?

Con l'inesorabile cambiamento del clima causato dal riscaldamento dell'atmosfera da parte dei gas a effetto serra di origine antropica, il mondo si trova davanti a numerosi cambiamenti. Enormi aree dell'Africa centrale e del Medio Oriente assistono a un'aridificazione dalla velocità allarmante che si lascia alle spalle deserti sterili, mentre aree di analoga estensione nella taiga siberiana si stanno scongelando per la prima volta dopo migliaia di anni.

Questi effetti preoccupanti stanno alterando la distribuzione delle aree coltivabili del pianeta. I granai del mondo, nella California centrale e in Cina, vedono prosciugarsi campi e raccolti mentre altri Paesi solitamente troppo freddi o secchi per l'agricoltura stanno aprendo le porte a nuove coltivazioni.

Irrigazione attiva

Un fattore ambientale di fondamentale importanza è l'acqua. Il diritto all'acqua non è certo un concetto nuovo e viene da tempo dibattuto. L'incapacità di approvvigionarsi di acqua pulita è un problema crescente, dalle gravi conseguenze.

Il Regno Unito può avere abbondanza di acqua, ma nelle aree più secche del Midwest americano o del Medio Oriente, l'importanza di questa risorsa appare fondamentale. Con il sole che cuoce il terreno e riscalda l'aria, l'acqua evapora più rapidamente che mai. Il problema ha raggiunto una dimensione tale che le autorità di Los Angeles hanno recentemente riempito i propri serbatoi idrici con quasi 100 milioni di "shade balls" (palline ombreggianti) per limitare le perdite per evaporazione, con un tasso dell'80-90% di acqua recuperata, che altrimenti andrebbe perduta.

Per l'agricoltore che si trova alla fine della catena però si può fare qualcosa di più. Una nuova tecnologia che potrebbe contribuire a risolvere il problema è l'irrigazione localizzata ad alimentazione solare a bassa pressione (LPSPDI).

I sistemi LPSPDI rappresentano un'alternativa ai metodi di irrigazione tradizionali in cui l'acqua viene estratta tramite delle pompe dai fiumi o dai pozzi e poi portata nei campi con acquedotti aperti. Sono stati impiegati numerosi metodi per alimentare il processo di estrazione, dal semplice intervento dell'uomo all'uso di animali da traino. Nel XXI secolo è stato il turno di piccole pompe alimentate da combustibili fossili.

Poca pressione, molta importanza

Come suggerisce il nome, i sistemi LPSPDI effettuano invece il pompaggio alimentandosi con elettricità di origine fotovoltaica. La pompa aspira l'acqua che, invece di essere canalizzata in un acquedotto sotto il sole cocente, viene trasferita in un serbatoio di stoccaggio per poi essere erogata, tramite tubi chiusi, su indicazione di un software di controllo. L'acqua viene distribuita direttamente alle radici delle piante, evitando quindi pressoché del tutto il problema dell'evaporazione.

I sistemi LPSPDI comportano grandi vantaggi rispetto agli acquedotti, oltre a trattenere semplicemente l'acqua. Una volta integrati, garantiscono un'efficienza energetica di gran lunga superiore grazie alla fonte di energia rinnovabile impiegata. Inoltre sono regolabili e possono modulare l'erogazione di acqua in base alle condizioni ambientali e, se configurati correttamente, sono autonomi.

Tuttavia, non mancano i problemi. Trattandosi di una tecnologia nascente, i sistemi LPSPDI si basano su microchip e altri componenti elettronici per misurare e decidere quando erogare l'acqua, mentre gli acquedotti tradizionali che spostano l'acqua per gravità non hanno tali limitazioni.

Il guasto di componenti elettronici può potenzialmente causare danni irreparabili ad acri e acri di raccolto; di conseguenza un accesso affidabile ai ricambi è fondamentale. Affidarsi a un'azienda specializzata nella distribuzione di componenti nuovi, vecchi e obsoleti come EU Automation, in grado di consegnare un nuovo motore per pompa, un'interfaccia di monitoraggio e molti altri ricambi entro 72 ore in tutto il mondo e in meno di 1 giorno in Europa, può contribuire a evitare lunghi e inutili periodi di inattività.

I cambiamenti climatici sconvolgeranno molte parti del mondo in modi inattesi. L'acqua rappresenta forse la risorsa più importante; è quindi fondamentale garantire che ogni goccia venga usata in modo adeguato. Altrettanto importante è mantenere efficienti i sistemi di gestione idrica.

Articoli Collegate

Torna in cima
Torna in cima
[{ "site.code": "it", "general.cookie_message": "Utilizziamo i cookie per assicurare la corretta funzionalità e la sicurezza del nostro sito. Cliccando su “Accetta tutti i cookie” ci permetti di fornirti la miglior esperienza possibile.", "general.cookie_privacy": "EU Automation utilizza i cookie", "general.cookie_policy": "Informativa sui cookie", "general.cookie_dismiss": "Accetta tutti i cookie" }]